Notizie

Big & tech: gli ultimi trend e i competitor dietro l’angolo

Politiche antitrust, nuovi competitor e soluzioni innovative potrebbero ribaltare il successo degli attuali colossi tecnologici

Per moltissimi il 2020 è stato un anno da dimenticare. C’è però chi, in mezzo a questo caos, è riuscito a destreggiarsi, “cavalcando l’onda” della Stay Home Economy e raggiungendo quotazioni in Borsa inaudite. Parliamo di colossi tecnologici, come Amazon, Alibaba, Facebook, Google, Tencent e Apple, che quest’anno però potrebbero non avere la stessa fortuna

Primo motivo: la minaccia dell’eccessivo dominio che hanno sviluppato durante l’anno. Una preoccupazione talmente incombente, quella del monopolio tecnologico, che il tema è balzato in cima alla lista 2021 delle cose da fare delle autorità antitrust d’Europa, America e Asia. L’obiettivo non è nemmeno tanto nascosto: ridimensionare le potenze tech.

Secondo motivo: la naturale comparsa sul mercato di nuovi competitor, che potrebbero minare l’impero costruito dai big del momento. Fatturano mediamente due miliardi di dollari, crescono molto più velocemente dei concorrenti e non si trovano necessariamente in Silicon Valley: è questo il profilo delle cento “tech challenger” individuate dall’ultimo studio di Boston Consulting Group.  Società innovative (e collaborative) sparse in tutto il mondo, dall’India al Brasile. 

Ci sono poi le innovazioni di settore ad influenzare lo sviluppo del mercato. Secondo gli analisti di Gartner, il futuro prossimo dell’informatica al servizio del business si svilupperà attorno a tre punti chiave: una maggiore efficienza, un aumento dell’efficacia rispetto alla tecnologia sostituita e la capacità di trasformare la società. Un esempio concreto: il computer neuromorfico, un dispositivo che pensa e agisce simulando il cervello umano. 

Infine ecco i sei tech trends 2021 individuati da Cisco, multinazionale specializzata nella fornitura di apparati di networking. Tra le maggiori evidenze: una maggiore messa in sicurezza delle esperienze grazie ai sensori e l’accesso a piattaforme ed account senza password.