Gdo News

Da Walmart partono le consegne tra store senza conducente

gatik_consegne_guida_autonoma-walmart.jpeg
Walmart avvia le consegne tra store senza conducente, Esselunga contrasta il carovita, ​Hamerica’s apre il primo locale plant based


Da Walmart partono le consegne tra store in guida autonoma senza conducente

Avanza la tecnologia dei mezzi di trasporto a guida autonoma. Per la prima volta Walmart ha utilizzato un furgone preparato da Gatik, senza che ci fosse una presenza umana all’interno del veicolo pronta a intervenire in caso di emergenza. Si intensifica così la collaborazione tra le due società, che fino ad ora avevano previsto un conducente a bordo. Il furgone trasporta le merci percorrendo un tragitto da un dark store del supermercato fino al negozio nella città di Betonville in Arkansas. Il sistema di radar, unito alle telecamere a bordo, permette al veicolo di fermarsi in prossimità degli stop, di riconoscere cartelli stradali, ostacoli e  passanti. Il tutto guidato da un sistema satellitare che traccia il percorso. L’obiettivo principale del progetto, secondo il retailer, è rendere più efficiente la movimentazione degli ordini effettuati dall’ecommerce. 

 

Esselunga abbassa i prezzi per contrastare il carovita

In un momento in cui aumenta l’inflazione, l’insegna italiana ha deciso di andare in controtendenza e di avviare un’operazione di revisione dei prezzi. Per rispondere alle esigenze delle famiglie, Esselunga ha individuato i prodotti maggiormente presenti nel carrello dei propri clienti, coprendo con oltre mille referenze la quasi totalità delle categorie merceologiche più acquistate, dalla drogheria ai prodotti freschi. Non solo sono stati abbassati i prezzi dei prodotti individuati: l’azienda ha inoltre deciso di non rincarare i prezzi di tutti gli articoli in assortimento. L’iniziativa interesserà ogni area territoriale in cui il Gruppo è presente, oltre a tutti i suoi canali di vendita, sia fisici sia online. 

 

​Hamerica’s apre a Bologna il primo locale interamente plant based

La catena della cucina americana con quasi trenta punti vendita in Italia, apre a Bologna il primo ristorante in Italia 100% plant based, sostituendo tutte le materie prime animali con quelle vegetali di Heura Foods. Il ristorante introdurrà un menù variegato e adatto a tutti i gusti. Saranno disponibili nove tipi differenti di hamburger, tutti a base vegetale. Nel menù saranno disponibili anche tacos, burritos e caesar salad, per arrivare fino ai nuggets, generalmente amanti dai più piccoli. Una scelta, quella di proporre panini a base vegetale, che genera un enorme impatto positivo. Ogni Heura Burger, infatti, fa risparmiare 1.700 litri d’acqua (il corrispettivo di quasi trenta docce) e sei kg di CO2 (l’equivalente delle emissioni di una macchina che percorre 26 km).