Notizie

Fashion e keyword di domani: l’importante è personalizzare

Economia circolare e customizzazione: questi i driver principali percorsi dal mondo della moda

Il mondo della moda stia passando, trascinato dalle trasformazioni imposte dal Covid. Trasformazioni che vanno in due direzioni: quella del riciclo, del riuso e del second hand, (qui un nostro articolo sul tema) e quella di una customizzazione e personalizzazione, non solo per happy few. 

E di qualche settimana fa, infatti, la notizia che Amazon testerà negli USA Made for You, un servizio di t-shirt personalizzate grazie al quale i clienti potranno ordinare magliette realizzate tailor made. Basterà indicare altezza, peso, tipo di corpo e fornire due immagini per scegliere tra diversi tessuti, colori e vestibilità. Prima di ordinare, i clienti possono visualizzare il risultato finale virtualmente su un manichino 3D.

Ma sono sempre di più i retailer che propongono capi su misura, senza necessariamente andare in sartoria. Un servizio che sembra interessare, visto che sono 4 italiani su 10 quelli che negli ultimi mesi hanno fatto ricorso a servizi di personalizzazione, per un totale di 2,4 miliardi di euro di giro d’affari. In questo caso ad essere attraente è stata la possibilità di differenziarsi rispetto alla standardizzazione dei prodotti massificati.  

Anche i grandi si stanno attrezzando. Da Levi’s, che propone diverse soluzioni da applicare a vari tipi di jeans e New Balance, che fa lo stesso con le sneakers.