Digital News

iPhone 14 Pro: tra ondate di calore nella Silicon Valley e ironia sull’ultimo modello

iphone-14-pro-apple-eve-jobs.jpeg
La nostra rassegna delle ultime notizie sul mondo digitale. Le critiche al nuovo iPhone 14 Pro, l’impegno di Pinterest nella sostenibilità, alcune questioni etiche legate a TikTok 

 

Pochi giorni fa si è svolto l’evento Far Out di Apple, in cui sono stati presentati l’iPhone 14 Pro, tre nuovi Apple Watch e gli ultimi auricolari AirPods Pro. Un paradosso se si pensa che, nella stessa area in cui si innova a ritmi concitati, si stanno verificando ondate di calore da record. Per quanto l’azienda utilizzi fonti rinnovabili, le big tech (Apple compresa) sono ancora lontane dal raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità. C’è infine chi non sembra apprezzare i nuovi prodotti: è il caso, ironia della sorte, di Eve Jobs. Secondo la figlia del fondatore, il nuovo telefono e il modello precedente sarebbero praticamente identici. 

Pinterest, famosa piattaforma di condivisione di foto e video, ha deciso di rafforzare il proprio contributo a sostegno dell’ambiente impegnandosi, entro il 2023, ad acquistare energia elettrica proveniente da fonti completamente rinnovabili per gli uffici di tutto il mondo. L’impegno in tal senso si baserà su quattro punti: riduzione dei rifiuti d’ufficio e degli sprechi alimentari, coinvolgimento dei dipendenti e una maggiore condivisione di informazioni sulle pratiche sostenibili. 

Gli hashtag #teacher e #teachersoftiktok hanno totalizzato 72 miliardi di visualizzazioni sulla piattaforma. Mentre molti di questi video mostrano insegnanti che parlano del loro lavoro, in altri casi le clip sono girate all’interno delle classi e includono voci, volti e compiti dei bambini. L’aumento di questi account solleva una serie di questioni etiche: gli educatori dovrebbero davvero filmare durante il loro lavoro? Qui le principali osservazioni sul tema. 

Snapchat ha condotto un sondaggio in oltre venticinque persone e sedici mercati differenti, per comprendere cosa pensano davvero consumatori e brand riguardo alla realtà aumentata. Qui i punti salienti della ricerca e il report completo.