Digital News

Meta testa Sphere, uno strumento open source che corregge le fake news

Meta-sphere-social-media-altavia.jpeg
La nostra rassegna delle ultime notizie sul mondo digitale. Tra nuovi strumenti, associazioni ed Elon Musk che abbandona l’acquisto di Twitter  

 

Meta sta testando Sphere, uno strumento open source basato sull’intelligenza artificiale che verifica i contenuti sul web e le potenziali fake news. L’obiettivo iniziale è creare una piattaforma che aiuti gli editor di Wikipedia a verificare automaticamente migliaia di citazioni contemporaneamente, ed eventualmente correggere rapidamente un contenuto. Attualmente, però, la Wikimedia Foundation e Meta non stanno collaborando a questo progetto.

In Italia nasce l’Ansmm, l’Associazione nazionale social media manager. L’obiettivo: riconoscere e tutelare la professione, ma anche affermare diritti e doveri di chi lavora sui social e garantire il rispetto di regole deontologiche, per arginare notizie false e istigazione all’odio. 

Sfiducia, poca comunicazione, fuga dei dirigenti. Cosa sta succedendo all’interno dell’azienda di Twitter da quando Elon Musk si è ritirato dall’accordo di acquisizione. 

Netflix ha annunciato che introdurrà un nuovo servizio di abbonamento: più economico rispetto agli attuali e sostenuto parzialmente dalla pubblicità. Il nuovo servizio sarà realizzato grazie ad un accordo con Microsoft, che si occuperà della parte tecnologica. 

Sundar Pichai, Ad di Google e della società madre Alphabet, ha inviato ai dipendenti una lettera che diversi siti americani hanno pubblicato. Un ringraziamento per i risultati raggiunti, ma anche l’annuncio del rallentamento delle assunzioni e della razionalizzazione dei processi.