Notizie

Moda e motori: le felpe upcycling di Hyundai e le bici di Stella McCartney

stella-mccartney-fashion-automotive-capsule-collection-.jpeg
I settori del fashion e dell’automotive continuano a collaborare. Vediamo insieme gli ultimi casi di Hyundai e Stella McCartney

 

Spesso i settori, anche se apparentemente lontani fra loro per offerta merceologica, collaborano per dar vita a progetti condivisi. Lo si vede chiaramente con la moda, che sempre più di frequente tesse relazioni con diverse industry. Il legame con il mondo dei motori, infatti, continua a rinnovarsi.

Se quest’estate Ferrari aveva debuttato a Maranello con la sua prima linea di “speed couture”, ora è il turno di Hyundai, che si focalizza sul concetto di sostenibilità e upcycling. Il marchio coreano ha aperto il terzo capitolo di Re:Style, il progetto che utilizza i materiali scartati durante il processo di produzione automobilistica per dare vita alla propria collezione moda.

La linea di capi unisex è composta da una dozzina di pezzi. Tra questi giacche, felpe, con e senza zip, pantaloni lunghi e corti. Tutti all’insegna del comfort e realizzati con materiali ecologici o di scarto, come airbag e cinture di sicurezza. In particolare, con questa collezione la casa automobilistica guarda agli amanti del fashion attenti all’ambiente della Gen Z e dei Millennials, che preferiscono acquistare beni di lusso che non danneggino l’ecosistema. 

Stella McCartney, invece, celebra il lancio della nuova capsule con Cannondale, creando assieme a tre designer sei modelli di biciclette in edizione limitata. Il progetto riflette lo spirito della linea inaugurata il mese scorso: anche questa unisex e dallo spirito artistico. 

Come i capi della capsule, anche le bici sfoggiano palette neutre movimentate da colori sgargianti. Compaiono così stampe grafiche e scritte dai font pop in rosso, giallo e lilla. Le biciclette, ad ogni modo, non saranno messe in vendita. Bensì sarà possibile vincerne una nei principali flagship store mondiali del brand o scoprire quelle presenti nelle boutique di Londra, New York city, Hangzhou e Tokyo.