Store News

Il nuovo concept store Nike vende capi d’abbigliamento genderless

nike-style-concept-store-seoul-fashion-sport-retail-altavia.jpeg
La nostra rassegna delle ultime notizie sulle inaugurazioni (e chiusure) di retailer fisici. Dai capi genderless di Nike alla boutique esperienziale di Sergio Rossi, passando per le ambizioni di Chitè

 

A Seoul è arrivato il nuovo concept store di Nike. Lo spazio è stato battezzato Nike style e si rivolge agli sportivi che amano allenarsi senza rinunciare allo stile. I prodotti all’interno dello spazio sono genderless. I consumatori potranno, quindi, acquistare liberamente in base alle loro preferenze personali. Al suo interno, troviamo anche uno spazio dedicato alla content creation, qr code che offrono un’esperienza di realtà aumentata, workshop ed eventi. 

Sergio Rossi inaugura il suo nuovo flagship store nel quadrilatero della moda, nello spazio di Spiga 26. Il progetto della boutique esperienziale rivela il concept rinnovato: l’architettura e l’arte incontrano la moda, mentre la nuova shopping experience si sposa con l’identità innovativa del marchio. “Il nuovo flagship store sarà espressione dei valori del brand: se da una parte esalterà la femminilità e l’eleganza di Sergio Rossi, dall’altra ne amplierà la visione e l’anima più immersiva e innovativa”, racconta Riccardo Sciutto, CEO del fashion brand. 

“L’era del brick and mortar è tutto tranne che finita e le parole chiave sono omnicanalità e retailtainment”. È quello che pensano Chiara Marconi e Federica Tiranti, le fondatrici di Chitè, diventato di recente il primo brand italiano di lingerie certificato B- Corp. Entro la fine dell’anno il brand punta a due obiettivi: entrare nel mercato tedesco e in quello spagnolo, e aprire il primo flagship store in cui artigianato e tecnologia convivono armoniosamente. 

Primark aprirà presto il suo undicesimo negozio italiano a Bologna. Oltre alle ultime tendenze e ai capi basic, lo store di Casalecchio di Reno offrirà un’ampia gamma di prodotti della collezione “Primark Cares”. Attualmente, il 39% degli indumenti Primark è realizzato con materiali riciclati o provenienti da fonti più sostenibili, come parte dell’ambizioso percorso del rivenditore di rendere la moda sostenibile alla portata di tutti.