Digital News

Perché il successo di TikTok nell’adv può ricordare una spy story

tiktok-meta-crollo-azionario-social-media-altavia.jpg
TikTok mangia gli investimenti adv di Meta, ma, per alcuni analisti, dietro al successo della piattaforma c’è la manina di Apple

 

Il 2022 non si sta dimostrando l’anno d’oro per la tecnologia. Lo dimostrano le notizie di questi ultimi giorni sui licenziamenti in Twitter, Meta, Amazon e i cali azionari degli ultimi mesi: Google ha perso il 40%, Amazon il 45% e Snap l’80%. Perdite senza  precedenti nell’era delle Big Tech, accomunate da un minimo comune denominatore: il crollo degli investimenti. Per tutti tranne per uno: TikTok.

Le entrate adv di TikTok quest’anno dovrebbero superare quelle di Twitter e Snap e le previsioni sono di una crescita nel 2023. Non ci vuole molto a capire perché le aziende continuino a investire sull’app cinese: la sua capacità di penetrazione tra i giovani adulti e il tempo medio che un utente spende sulla piattaforma (quasi cinque volte superiore a quello trascorso su Snapchat, il triplo di quello trascorso su Twitter e quasi il doppio del tempo trascorso su Facebook e Instagram) sono tra i motivi principali.

Secondo gli esperti di sicurezza informatica, TikTok riesce ad aggirare gli audit del codice di Apple che impongono alle piattaforme di chiedere agli utenti se vogliono che i loro dati siano tracciati e monitorati. Meta, per esempio, ha dovuto chiederlo. E solo il 16% degli utenti ha accettato. Ne è conseguita una profilazione molto meno efficace, che ha fatto sì che gli annunci non venissero più mostrati alle persone giuste al momento giusto.

Da lì alla catastrofe è stato un attimo:  la metà dei proprietari di negozi di e-commerce ha ridotto la spesa pubblicitaria di Facebook del 25% o più e il prezzo medio degli annunci su Meta è diminuito del 20%. E gli investimenti si sono spostati su TikTok. Molti analisti hanno visto in questo la pistola fumante di un accordo Xi-Cook, ma, come nelle migliori spy story, la verità potrebbe venire fuori solo tra un po’ di tempo.