Social News

Snap potenzia lo shopping in realtà aumentata

Gucci-Snapchat-realtà-aumentata-altavia-italia-social.jpg
Snap potenzia lo shopping in realtà aumentata, il browser Gener8 paga chi concede i propri dati, Facebook propone nuovi corsi formativi

 

Snap potenzia lo shopping in realtà aumentata

La piattaforma continua a fare investimenti per potenziare lo shopping in realtà aumentata. La società madre di Snapchat ha infatti acquistato Vertebrae, una società che consente ai marchi di creare e gestire versioni 3D dei loro prodotti. Se si pensa poi alle recenti acquisizioni dell’azienda, tra cui Fit Analytics e Screenshop, appare chiara l’ambizione di diventare una destinazione per lo shopping online. Per i brand, Snap sta creando un sistema self-service per caricare e gestire facilmente le versioni aumentate dei loro prodotti. Per gli utenti di Snapchat, si intravede uno scenario in cui è possibile scansionare qualsiasi cosa nel mondo reale e trasformarlo in un oggetto virtuale, da spostare, ridimensionare ed eventualmente acquistare senza uscire dall’app.

Gener8 è il browser che ricompensa chi cede i propri dati

Esiste un browser che consente agli utenti di guadagnare dall’uso che siti internet e terze parti fanno dei loro dati personali. In cambio, si guadagnano punti convertibili in prodotti, buoni Amazon o donazioni benefiche. Al momento, è possibile accumulare punti invitando amici, completando le loro preferenze, condividendo post e sondaggi sui social. Secondo gli sviluppatori, però, in futuro le modalità di guadagno punti aumenteranno. Come aumenteranno i concorrenti in questo ambito, come Brave, che ricompensa i suoi utenti in criptovalute. 

Facebook propone nuovi corsi formativi Coursera

Mark Zuckerberg ha annunciato che la sua azienda sta collaborando con Coursera a due nuovi corsi di certificazione di carriera, incentrati rispettivamente su Marketing Analytics e Software Development. Come spiegato dalla società: “Questi certificati di carriera supporteranno gli studenti con competenze tecniche di cui hanno bisogno per trovare un lavoro. Come il certificato professionale di social media marketing, anche questi programmi saranno autogestiti e progettati per essere completati entro venti settimane, insegnando le abilità di base tramite progetti e sessioni online con l’insegnante”.