Social News

Tiktok sfida Youtube con i video lunghi

tiktok-video-lunghi-youtube-social-media-altavia-1.jpeg

Tiktok sfida Youtube con i video lunghi, Spotify presenta Blend, Instagram abbandona lo swipe-up per un nuovo sticker 

 

Tiktok sfida Youtube con i video lunghi 

Dopo la decisione già abbastanza disruptive di allungare i video a tre minuti, Tiktok ha deciso di spingersi oltre, testando il formato da cinque e dieci minuti. Questa mossa potrebbe trasformare il social in un concorrente diretto di YouTube, proprio nel momento in cui il sito sta compiendo un passaggio inverso, puntando sulle clip brevi con Shorts. Il rischio di un’operazione del genere, però, è di creare alla lunga una certa omologazione tra piattaforme. Lo insegnano, per esempio, i casi emblematici delle stanze audio di Clubhouse, ormai presenti su quasi tutte le altre app, e quello delle Stories, che invece verranno ritirate da Linkedin a fine settembre. 

 

Spotify presenta Blend, lo strumento che verifica la compatibilità musicale tra amici

Il social musicale lancia ufficialmente Blend, consentendo agli amici di testare la propria compatibilità in fatto di abbinare gusti musicali. Come: tramite la creazione di playlist personalizzate e condivise. Una volta realizzato l’elenco combinato, gli utenti riceveranno il cosiddetto “punteggio di corrispondenza del gusto“, che mostra quanto siano simili o diverse le preferenze di ascolto rispetto a quelle dell’amico coinvolto. Dopo che il mix è stato creato per la prima volta, questo score viene mostrato in percentuale e sarà accompagnato da un testo, che indica agli utenti quale canzone li unisce musicalmente. Una vera e propria esperienza in app, che punta ad aumentare l’engagement del social. 

 

Instagram abbandona lo swipe-up per un nuovo sticker 

Secondo quanto evidenziato da The Verge, da fine agosto è disponibile un nuovo sticker, che assumerà il ruolo finora svolto dallo swipe-up: aggiungere nelle proprie stories un link di approfondimento a pagine web esterne, come siti di informazione, piattaforme di intrattenimento ed e-commerce. Attualmente lo swipe-up è riservato ai profili con oltre diecimila follower, il che sembrerebbe mantenersi anche con l’adesivo in arrivo. Non è escluso che in futuro tutti potranno aggiungere collegamenti nelle stories anche se, in questo caso, sarebbe opportuno aumentare i controlli sull’algoritmo, in modo da evitare lo spamming e la divulgazione di fonti poco autorevoli.